Sono passati 7 anni dal suo ultimo lavoro in Rai dopo “Stasera Pago io ” e “Revolution”, il camaleontico Fiorello è ritornato alla ribalta con uno show nuovo di zecca “Il più grande spettacolo dopo il weekend” sulla rete ammiraglia Rai.

Spettacolo targato Bibi Ballandi ha riportato una ventata di freschezza e positività, all’interno di una tv diventata ormai viziata e scarna ma che per fortuna grazie ad artisti del calibro dell’ex mattatore del karaoke, possano riprendere forma e dare vita ad un varietà godibile e sereno.

Nello show di Fiorello non ci sono nè forzature, nè scalette rigide, ma “solo” una lunga preparazione artistica, gavetta e tanta dedizione che l’artista porta con sè, sin dai lontani tempi dei villaggi turistici in cui il giovane Rosario spadroneggiava con spontanetà e simpatia tra villaggi turistici; dote che non è alienata, ma che invece resta tatuata nel suo essere uomo-peter pan.

Stando ai primi dati d’ascolto di stamani, lo show totalizza ben 9.796.000 telespettatori e con un 39,18% di share, numeri che sono diventati una rarità nel panorama televisivo. Spesso la colpa della moria di audience è stata data sì a format uguali, mancanza di originalità e “piattume generale” ma anche alla nascita del DDT e di piattaforme come Sky che hanno portato una migrazione d’utenza nei vari satelliti, ma c’è da dire che queste affermazioni sono del tutto inaccettabili.

Lo spettatore non è più inerme come un vegetale nel fruire i messaggi televisi, ma bensì ha raggiunto, almeno lo si vuole credere, un senso decisamente critico che gli permette di scegliere il prodotto da consumare. per l’appunto “Il più grande spettacolo dopo il week end” ha riavvolto a sè tutti quelli che si sono allontanati dal vecchio tubo catodico. Un esempio lampante è dato proprio da fatto che lo show ha triplicato la concorrenza che trasmetteva l’ennesima edizione del Grande Fratello.

Un Fiorello decisamente più maturo quello che ieri sera si esiito dallo storico studio 5 di Cinecittà, ospitando tra l’altro artisti del calibro di Giorgia ed i Negroamari, che essendo anche poco avvezzi allo showbiz, hanno giocato con il presentatore tra musica e gag, quasi da trasmettere un senso di familiarità ed appartenenza.

Il programma avrà una serie di puntate; si sono vociferate partecipazioni di Roberto Benigni ed addirittura dell’indimenticata ed indimenticabile MIna che dai primi anni ’70 non compare sui nostri schermi. C’è la farà Rosario a fare il botto con questi obiettivi? Nell’attesa mi sento di dire. Bravo Fiorello, Buona la prima

Di seguito il video del duetto di Giorgia e Fiorello

[youtube height=”HEIGHT” width=”WIDTH”]httpv://www.youtube.com/watch?v=wdM1JAEAFpc[/youtube]

Menu